Squadra e solidarietà: HBG Gaming partecipa alla “Race for the cure”/

HBG Gaming, in linea con le proprie scelte di Responsabilità Sociale e di promozione di attività no profit, offrirà il sostegno ed il proprio contributo alla ricerca scientifica aderendo alla manifestazione “Race for the Cure”, l’evento nazionale di raccolta fondi organizzato dalla Fondazione G. Komen che da sempre si adopera nella lotta ai tumori del seno. Per l’occasione l’azienda sarà presente con una “Squadra HBG Gaming”, facendo proprio lo slogan dell’evento: “Insieme per Vincere”.

La manifestazione, che avrà luogo il 21 maggio, prevede una passeggiata di 2 km con partenza alle ore 10.00 dalla splendida cornice del Circo Massimo.

La Race for the Cure è l’evento simbolo della Susan G. Komen Italia, organizzazione senza scopo di lucro basata sul volontariato che dal 2000 è attiva nella lotta contro i tumori del seno su tutto il territorio nazionale. È una manifestazione di tre giorni ricca di iniziative dedicate a salute, sport, benessere e solidarietà che culmina la domenica con la tradizionale corsa di 5 km e la passeggiata di 2 km.

Caratteristica principale dell’evento è la presenza delle “Donne in Rosa”, donne che hanno affrontato personalmente il tumore del seno e che, per dimostrare un atteggiamento positivo con cui si confrontano con la malattia, scelgono di rendersi intenzionalmente visibili indossando una maglietta ed un cappellino rosa.

Con i fondi raccolti attraverso la Race for the Cure, la Komen Italia dal 2000 ad oggi ha già distribuito circa 3.000.000 € per la realizzazione di oltre 421 progetti propri e di altre associazioni a favore della lotta contro i tumori al seno. Tra questi, corsi di aggiornamento per operatori sanitari; programmi di educazione alla prevenzione per donne sane e studenti; servizi clinici per il recupero del benessere psico-fisico delle donne operate ed acquisto di apparecchiature di diagnosi e cura delle neoplasie del seno.

Il sostegno all’iniziativa nasce dalla volontà di HBG Gaming di essere una presenza attiva nella Comunità di riferimento e dall’intento di promuovere e sostenere progetti che accrescano il benessere e la salute a livello personale e collettivo. L’azienda inoltre, sempre molto attenta alla sensibilizzazione dei dipendenti su un tema così importante come quello della prevenzione, considera la partecipazione all’evento particolarmente significativa in un contesto in cui il 44% delle persone che operano nel Gruppo è costituito da giovani donne, con un’età media di 37 anni.